6 Tips & Tricks per un profilo LinkedIn (super)professionale!

6 trucchi per profilo LinkedIn efficace

Il profilo LinkedIn per attirare l’attenzione dei recruiter!

Cerchi lavoro? Allora è il caso di dare un’iniezione di energia al tuo profilo LinkedIn!

Secondo studi recenti, quello che pubblichi sui social media è tenuto molto in considerazione dai recruiters: oltre il 25,5%  di chi fa selezione del personale afferma di aver escluso un candidato a causa delle immagini e dei contenuti pubblicati sui social. 

I peggiori nemici di te stesso come professionista sui social (ad esempio LinkedIn) sono:
1) Commenti ad attività che violano regolamenti formali;
2) Selfie e/o foto in cui sei taggato in situazioni controverse (ad esempio, ubriaco mentre ti cali i pantaloni per far vedere il di dietro alla polizia) e in atteggiamenti informali (in costume da bagno).

Profilo Linkedin e cosa non fare sapere al potenziale datore di lavoro

Apri il tuo profilo LinkedIn e fagli un check di salute digitale!

1. Foto Profilo = Personal Branding!

Lo sai che la foto profilo scelta per i social dice di noi molto di più quello che immaginiamo? Uno studio condotto a Philadelphia dall’Università della Pennsylvania su 66.000 utenti Twitter , dopo aver analizzato i loro ultimi 3200 tweet e incrociando i dati con la loro immagine profilo, ha individuato 5 macrocategorie di utenti-tipo:

  • Gli estrosi
  • I piacevoli
  • I coscienziosi
  • Gli Open-Minded
  • I nevrotici

E nessuno di noi vuole passare il messaggio di essere un nevrotico al suo prossimo datore di lavoro! La foto profilo, su un social come LinkedIn che si basa sulla connessione tra professionisti, è un biglietto da visita potentissimo che, se scelto con leggerezza, potrebbe precluderti il lavoro dei tuoi sogni!

Pensi che stia esagerando? Allora ecco un altro studio condotto dall’Istituto Karolinska di Stoccolma che afferma che:

L’apparenza facciale può influenzare il giudizio che noi ci facciamo su una persona, attribuendo a questa caratteristiche come l’affidabilità, l’aggressività e la competenza.

Allora come scegliere la foto più adatta? Seguendo dei piccoli e facili accorgimenti!

Come scegliere la foto profilo di Linkedin

Per il profilo Linkedin comincia scartando quella foto dove indossi il cappello spilla-birra alla Homer Simpson o quella del tuo amatissimo gatto/cane/porcellino d’India! Spulcia tra i tuoi album fotografici e scegli una foto “professionale” ma non asettica, dove hai un bel sorriso che trasmetta simpatia e positività, possibilmente con uno sfondo monocromatico, con un taglio fotografico dalle spalle in su e con un bell’outfit!

Ne hai trovate diverse ma non sai quale sia la più adatta? Ti consiglio di utilizzare photofeeler.com  un tool online gratuito che, in base a tre parametri come professionalità, simpatia e autorevolezza, ti guiderà nella scelta della foto migliore per il tuo profilo LinkedIn!

2. Aggiorna e personalizza il tuo profilo LinkedIn!

Per affrontare questo secondo punto devi armarti di… CHIAREZZA! Descrivere chi sei con l’obiettivo di “vendere” te stesso al meglio non è un compito semplice. Per questo devi avere ben chiaro in mente cosa vuoi comunicare al potenziale visitatore del tuo profilo LinkedIn!

E ricordati sempre che LinkedIn non è Facebook…quindi non è il caso di vantarti su questo social del fatto che, nell’ultima vacanza a Ibiza, hai vinto il torneo di birra pong contro Friederich “Oktoberfest” Wagner!

Come scrivere un profilo LinkedIn efficace? In primis devi metterti nell’ottica che devi colpire il tuo lettore per le tue qualità professionali e umane, mettendo in evidenza il perchè dovrebbe scegliere proprio te per quella posizione lavorativa.

Un occhio di riguardo va alla headline, o titolo, ovvero lo spazio subito sotto al nome e cognome. Qui hai ben 100 caratteri a disposizione per pubblicizzarti al meglio quindi sfruttarli in maniera intelligente inserendo keywords specifiche rintracciabili dai motori di ricerca!

Profilo Linkedin per dare una spinta alla tua carriera

Il sommario è uno spazio in cui devi riuscire a far emergere, con una breve descrizione, chi sei come professionista con tutti il tuo bagaglio di competenze. Puoi usare la simpatia e l’humour ma senza esagerare, senza utilizzare espressioni gergali e soprattutto…senza strafalcioni in italiano! Ricordati di padre Dante!

Un altro modo per rendere accattivante il tuo profilo LinkedIn è quello di personalizzarlo. Fai in modo che trasmetta la tua personalità inserendo riferimenti alla tua filosofia personale, alle personalità che ti ispirano, i risultati sportivi, gli interessi, gli hobbies, l’impegno sociale…tutto quello che ti rende la persona che sei oggi, aggiungendo così un valore al tuo profilo!

Il profilo l’hai già scritto? Allora ricordati di aggiornalo, inserisci un URL personalizzato e collega le altre tue property online come un blog o una pagina aziendale che parla di te!

3. Abbi mire espansionistiche!

Il profilo l’hai creato, hai seguito tutte le best practices ma se non puoi invitare qualcuno esterno alla tua rete di contatti…come la crei  la rete?

Per iniziare a dire che sei presente su LinkedIn, hai diversi modi:

  • Invio degli inviti via mail utilizzando “importa contatti”
  • Integrare l’account Twitter con il profilo LinkedIn
  • Aggiungere il bottone Linkedin sul tuo sito o sul tuo blog
  • Entrare a far parte della Company Page della tua azienda
  • Utilizzare “Classmates” di LinkedIn…sempre che tu abbia amato gli anni di scuola!
  • Aggiungere un flusso RSS che mostra le attività del tuo profilo sull’home page ( l’ho messo per ultimo perché il flusso di informazioni viene visto solo da chi già fa parte della tua rete).

Profilo Linkedin e ampliare la rete

Raccomandare e ottenere raccomandazioni. Questo è un ottimo metodo sia per certificare le tue competenze e qualità professionali sia per accrescere la tua rete. Puoi raccomandare e chiedere di raccomandare anche i contatti di 2° livello. Non è nient’altro che la versione digitale della lettera di raccomandazione (nell’eccezione positiva del termine) e ti permette di incrementare le informazione su di te da fonti autorevoli e imparziali!

4. Attivati nei gruppi!

Si esistono i gruppi anche su Linkedin. No, non hanno lo scopo di socializzare al di fuori della tua sfera professionale! I gruppi su Linkedin trattano una varietà di temi infiniti, tutti legati al mondo del lavoro. Entrare a far parte dei gruppi ti offre un ventaglio di vantaggi da sfruttare senza esitazioni!

Ad esempio, entrando a far parte di un gruppo, puoi scavalcare la restrizione imposta da Linkedin di non poter contattare chi non è presente nella tua rete. Un altro vantaggio è quello di farti conoscere insieme alle tue idee e di fare networking.  

Profilo Linkedin e come emerge nei gruppi

Però non basta chiedere di entrare a far parte di in gruppo…devi diventarne anche un membro attivo affinché tu possa sfruttare tutti i benefici offerti da questa attività!

Quindi è buona pratica scegliere anche pochi gruppi, in base ai tuoi interessi e alla possibilità di confrontarti e apprendere nozioni nuove da diverse professionalità.

Ricorda di attivarti giornalmente al loro interno con commenti, condivisioni e aprendo nuove discussioni così da riuscire a farti notare!

5. Pulse

LinkedIn, in linea con la sua natura di social che crea connessioni professionali, permette di pubblicare sul tuo profilo dei post tipo quelli del blog.

Come un blog, Pulse ti permette di scrivere un articolo, quindi di condividere il tuo punto di vista su un determinato argomento e permettere agli altri di leggerlo e di interagire con l’autore…quindi con te!

Per attivare Pulse sul tuo profilo devi seguire questi semplice passaggi:

  • Impostazioni > Lingua > Inglese
  • Accedere a Pulse dalla sezione “Interests” dal menù principale
  • “Publish Post” in alto a destra e sei pronto a condividere le tue idee!

 6. LA PAGINA AZIENDALE

Oltre al profilo personale, LinkedIn mette a disposizione della aziende la Company Page. La pagina aziendale ha la stessa funzione del profilo personale, ovvero creare, aggiornare e condividere gli status come il lancio di un nuovo prodotto, con la possibilità di creare un pubblico super profilato! In più permette di aumentare la visibilità del marchio in maniera esponenziale se usato con intelligenza e competenza!

Profilo Linkedin e pagina Aziendale

Inoltre attraverso la Company Page, l’azienda può pubblicare offerte di lavoro, ricercare nuovi partner e fornitori, avere una panoramica dei competitor ecc.

A te come può tornare utile la Company Page? Semplice!

Collegando il tuo profilo personale con quello della pagina aziendale, comparirai tra i dipendenti dell’azienda e chi visita la pagina aziendale, può anche voler conoscere professionalmente i suoi dipendenti!

WARNING! Se colleghi il tuo profilo a quello aziendale, dovrai tenere una condotta irreprensibile in quanto diventi tu stesso un brand ambassador della tua azienda!

Con questi accorgimenti il tuo profilo LinkedIn avrà più chance di successo e di attirare l’attenzione delle persone giuste!

Commenta per farmi sapere che cosa aggiungeresti alla mia checklist per avere un profilo professionale su LinkedIn!

Tags

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top