Come creare un Preventivo efficace

Come creare un Preventivo efficace per Web & Social Media Marketing

L’analisi della presenza online che hai fatto per quel grosso cliente ti ha permesso di guadagnarti la sua fiducia, ora quello che ti chiede è di fargli avere un preventivo per le attività di Web & Social Media Marketing che si sono rese necessarie. Non avere paura, in questo articolo vedremo insieme come realizzare un Preventivo Efficace e ti regalerò un modello pronto per essere utilizzato per i tuoi clienti.

Il primo passaggio da fare è organizzare un brief con il cliente, di modo da capire in maniera dettagliata quali sono gli obiettivi aziendali da raggiungere. Insomma cosa gli serve e quali sono le tempistiche attese/desiderate. Approfitta di questa occasione per reperire il maggior numero di informazioni possibili. Il segreto è nel porre le domande giuste.

Le 9 cose che non dovrebbero mai mancare in un Preventivo Efficace

  1. I tuoi dati e quelli del cliente: nome, cognome, indirizzo, partita IVA ed eventualmente i loghi delle aziende coinvolte.
  2. Gli obiettivi di Breve-Medio-Lungo periodo. Ricapitola quali sono gli obiettivi aziendali da raggiungere, emersi durante il brief con il cliente. Eviterai così eventuali fraintendimenti.
  3. Definizione delle tempistiche per il conseguimento dei singoli obiettivi da raggiungere. Deve essere ben chiaro fin dal preventivo che per quella attività sono necessari tot mesi di lavoro. Alcuni clienti sono impazienti e nonostante questo lamenteranno di non vedere risultati per una attività di SEO iniziata soltanto poche settimane prima.
  4. Dai un orizzonte temporale all’intero progetto. Se le attività proposte richiedono 3 mesi per essere efficaci, cerca di vincolare il cliente per almeno il periodo necessario a mostrargli i frutti del tuo lavoro.
  5. Il dettaglio delle attività da portare a termine. Spesso i clienti provano ad aggrapparsi ad un contratto troppo vago per farti lavorare di più e senza ulteriori costi. Non dargliene modo, si piuttosto tu a “regalare” ore lavoro ai clienti più meritevoli.
  6. I costi delle singole attività, in caso di preventivo modulare, o i costi dell’intero intervento. Ricordati di specificare se la tua prestazione è in regime di vantaggio e pertanto esente IVA (regimi dei minimi).
  7. Le modalità di pagamento. Si, è bene chiarire fin da subito quali sono le modalità con cui vuoi essere pagato. Alla consegna? A 30-60-90g? Vuoi un anticipo? Prima di iniziare è bene trovare con il cliente un accordo a riguardo.
  8. Un eventuale spazio dedicato alle annotazioni.
  9. Lo spazio per la tua firma e per quella del cliente. In caso di consegna a mano sarebbe bene presentarsi con un documento già pronto per essere firmato.

Preventivo per attività di Web Social Media Marketing

Qualche consiglio per un Preventivo a prova di Cliente

Di carne al fuoco ne abbiamo già messa tanta, tuttavia vorrei lasciarti con qualche consiglio. Nella mia esperienza personale ho infatti riscontrato alcuni comportamenti bizzarri da parte dei miei clienti.

Ho notato ad esempio che scorporando i costi una tantum da quelli ricorrenti, i risultati sono decisamente migliori. La maggior parte dei miei clienti si è dimostrata infatti più disposta ad accettare una proposta con costi fissi iniziali alti e costi ricorrenti bassi, rispetto ad una proposta con le stesse identiche cifre, ma con i costi iniziali spalmati nell’arco dell’intero periodo. In poche parole preferiscono pagare di più all’inizio piuttosto che trovarsi con costi maggiori nei mesi successivi.

Un’altra cosa che ho notato è, in molti casi, la mancanza di corrispondenza tra il budget dichiarato in fase di brief rispetto a quello che il cliente è disposto effettivamente a sborsare. In poche parole vai dal cliente con un preventivo in linea con il budget e te ne esci da quella stanza con un nuovo preventivo con cifre dimezzate. In questo caso c’è un rischio altissimo che tu sia costretto a lavorare sottopagato, o che il cliente resti con l’amaro in bocca pensando di ricevere un lavoro fatto male. La mia personale soluzione a questo problema è stata di creare preventivi modulari, adattabili agli sbalzi d’umore del cliente. Ma facciamo un esempio.

Ho un budget dichiarato di 1000€ e decido di suddividerlo tra attività di SMM in questo modo:

Facebook: 500€
Twitter: 300€
LinkedIn: 200€

In fase di presentazione del preventivo il cliente dichiarerà un nuovo budget di 750€. Grazie alla modularità del preventivo potrò spuntare solamente alcune attività e fare così una nuova proposta:

Facebook: 500€
Twitter: 300€

rimandando le attività su LinkedIn ad un secondo momento. In questo modo avrò buone possibilità di chiudere il cliente senza rischiare di dover lavorare male ed a prezzi stracciati e lui stesso sarà più contento.

Per concludere

Ricorda sempre che il nostro settore è molto competitivo, ma questo non vuol dire lavorare a prezzi stracciati, vuol dire piuttosto differenziarci dai nostri competitor aggiungendo valore al nostro prodotto. Ora ti lascio con uno dei modelli di preventivo che utilizzo abitualmente, sentiti libero di modificarlo a tuo piacimento e facci sapere nei commenti se hai suggerimenti per migliorarlo.

Modello di Preventivo (Free Download)

Tags

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top